Un dolce malinteso – review party!

Un dolce malinteso è il nuovo romanzo di Lidia Ottelli, edito Newton Compton Editori. Chicklit Italia fa parte dei blog scelti per il review party di questo divertente ed emozionante romanzo!

Lidia Ottelli ha pubblicato ad oggi i seguenti romanzi:

Trama

La notte di Capodanno è da sempre considerata magica e sono molte le persone che aspettano il nuovo anno per rivoluzionare la propria vita. Scoprire di essere incinta non era esattamente nei piani di Clarissa, ma quando nove mesi dopo nasce una bambina la sua vita ordinaria viene completamente messa sottosopra. E così, per mantenersi, comincia a lavorare nella pasticceria della madre, che sembra avere l’unico desiderio di vederla sposata con qualcuno dei suoi clienti. Ma Clarissa è di tutt’altra idea. Per lei, ora, la priorità è prendersi cura di sua figlia, e di sicuro non ha tempo per gli uomini! Il destino, però, sembra pensarla diversamente. È solo questione di tempo, infatti, prima che dalla porta della pasticceria si faccia avanti la persona giusta. E se invece fossero due? Proprio quando Clarissa aveva deciso di arrendersi a una vita di solitudine, Luca e Federico si contenderanno il suo cuore…

Recensione ★★★★☆(4/5)

Un dolce malinteso è un romanzo da leggere tutto d’un fiato (io ci ho messo tre giorni, ma solo perché venivo interrotta in continuazione dal mio lavoro…), Lidia riesce a risucchiarci all’interno della storia e a farci innamorare dei suoi personaggi e della sua scrittura arguta e divertente, che crea dipendenza.

La storia è quella di Clarissa, una ragazza esattamente come noi: pasticciona, incasinata, con qualche rotolo di ciccia qua e là, istintiva e vera, tanto vera. La troviamo arresa e inerme, costretta ad affrontare la vita con la sua bimba, Maia, di 4 anni, in un contesto non propriamente roseo (ma c’è di peggio!) fatto di un padre che sembra non riuscire a perdonarla per essere rimasta incinta troppo presto, una madre che critica continuamente le sue scelte di vita, un lavoro non proprio dei suoi sogni nella pasticceria di famiglia, una sorella mangia uomini e disordinata con la quale è costretta a convivere e la totale assenza di uomini all’orizzonte.

“Ora smettila”, mi dico, e salgo in casa mia cercando di ricacciare per l’ennesima volta la tristezza nel suo angolo più buio, lasciandola laggiù da sola come lo sono io.

Ma da un giorno a un altro, come un fulmine a ciel sereno, si palesano per lei ben due ammiratori: o tutto o niente, come sempre. E lei ovviamente cade nell’ansia più assoluta: come fare a gestire questa situazione? Tecnicamente ancora non è successo niente, con nessuno dei due, quindi i sensi di colpa per uscire con due uomini contemporaneamente non dovrebbero avere ragione di essere: ma Clarissa è Clarissa.

Non ho ben capito cosa sia successo, ma credo di avere due appuntamenti in questi giorni, con due bellissimi ragazzi. Devo fare una ricerca per scoprire se la fine del mondo predetta da Nostradamus coincida esattamente con questo periodo.

Il risultato è un romanzo divertente, romantico e tenerissimo, che riesce a trattare una tematica come quella delle madri single con spensieratezza ma mai con leggerezza, lasciando anche spazio al lato amaro della storia di Clarissa. Una lettura che mi ha suscitato lacrime e sorrisi, che mi ha intrattenuta ma mi ha anche fatto pensare. Perché di fatto il messaggio che passa trovo sia molto importante e corretto: occorre sempre affrontare le conseguenze delle proprie azioni, rimboccandosi le mani e trovando sempre il lato meravigliosamente positivo in ogni contesto difficile e faticoso. Maia è splendida, ed è quella la forza di Clarissa. L’obiettivo, la benzina e il colore dei suoi giorni.

 

A livello tecnico, lo ammetto, ho iniziato questo romanzo con qualche remora: fin da subito mi è apparso chiaro come lo stile di Lidia somigliasse molto al mio e la cosa mi ha messo in una posizione di approccio iper-critico (non lo faccio apposta, giuro!). Troppo forzato? Battute gratuite? Situazioni poco credibili? Niente di tutto questo, devo ammetterlo. Nonostante qualche errore di editing, una copertina e un titolo che trovo assolutamente inadatti alla storia (ma qui, ahimè, temo che le decisioni spettino alla casa editrice) e qualche espressione di Maia che trovo poco credibile per una bimba della sua età, il risultato è un romanzo delizioso, da leggere assolutamente! Brava Lidia!!

Continuate a seguire il Review Party!!

 


Questo romanzo ci è stato inviato dalla casa editrice Newton Compton Editori, che ringraziamo!

Per acquistare il romanzo con la nostra affiliazione Amazon cliccate QUI!

Articolo creato 50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto