Torna YOUNGER – la quinta stagione della serie TV chickflick

Il romanzo da cui è tratta la serie TV “YOUNGER”

YOUNGER è una delle mie serie TV chick flick preferite. È ispirata all’omonimo romanzo della scrittrice Pamela Redmond Satran ed è prodotta da Darren Star (produttrice anche delle serie TV Sex and the City e Beverly Hills 90210). In Italia viene trasmessa da FoxLife.

In realtà in Italia sta per essere lanciata la quarta stagione, mentre negli USA è appena iniziata la quinta! Io guardo le serie in lingua originale e quindi sono perfettamente in pari! 😀

_SINOSSI ::

Liza Miller (Sutton Foster) è una donna di quarant’anni separata che vuole rifarsi una vita professionale dopo aver mollato la carriera editoriale per la nascita di sua figlia. Stanca di vedersi chiudere le porte in faccia, finge di essere ancora una ragazza di ventisei anni. Grazie alla sua nuova falsa identità trova lavoro in una prestigiosa casa editrice di New York e un nuovo ragazzo, Josh (Nico Tortorella), più giovane di lei di ben tredici anni. Si trasferisce quindi nel loft di Maggie (Debi Mazar), la sua amica lesbica.
Per reggere la parte della giovane fanciulla, Liza non ha bisogno di molto effort: è una bellissima donna che dimostra molto meno della sua età, quindi basta vestirsi come le nuove millennials (ovvero abbinare capi o accessori firmati a robaccia trovata sulle bancarelle dell’usato) e la sua credibilità è salva! La figlia ventenne vive in un altro continente quindi la sua elefantica menzogna è abbastanza al sicuro!

_WRAP UP (mini-spoiler ALERT!) :: 

Non appena Liza decide di mentire sulla sua età le cose sembrano andare bene, nonostante il lavoro all’Empirical consista quasi esclusivamente nel fare da galoppina a Diane (una sorta di Miranda Priestly ma molto meno stronza, molto meno stilosa, molto meno affascinante). Liza si divide tra la carriera e la storia d’amore tardo-adolescenziale con il bonissimo Josh, che convive con amici chiassosi e scarsamente interessati alla propria igiene personale.  Quando la figlia di Liza, Caitlin, torna dall’India iniziano i casini: Josh fa il tatuatore e indovinate un po’ lei da chi deciderà di farsi fare un bel tatuaggio? Ovviamente da lui. Appena Liza annusa il pericolo rompe con Josh (in realtà inizia un tira e molla che durerà per tutta la stagione). Kelsey (interpretata niente popò di meno che da Hilary Duff) è una delle sue colleghe all’ Empirical: la classica donna in carriera iper-fashion, con un lavoro perfetto e un fidanzato perfetto. Ma non troppo. Quando Liza si accorge che lui la tradisce e trova il coraggio di informarla, tra le due nasce un’amicizia particolare che nel corso delle stagioni oscillerà sempre tra amore e odio (il che è molto interessante dal punto di vista drammaturgico). Le cose si complicano quando Liza inizia a sentirsi attratta da Charles, il suo capo… E da qui, piano piano, sembra tutto precipitare: Liza si vede costretta a iniziare una catena di confessioni sulla sua vera identità (e sulla sua età) alla maggior parte dei personaggi coinvolti nella trama.

_COSA NE PENSO ::

Le prime due stagioni sono una bomba, mi è piaciuto tutto: l’ambientazione, i personaggi, la trama, il carattere FUNNY magistralmente dosato alle romanticherie. Quando Liza inizia a dover confessare il tutto mi sono spesso chiesta che senso avesse continuare con la serie… nel momento in cui non avrà più la necessità di passare per una ragazza più giovane cadrà tutta la sceneggiatura, pensavo. Invece, a differenza di molte altre serie trascinate per i capelli solo per soddisfare l’altissimo share, in questo caso sono stati bravi a far nascere nuovi spunti narrativi interessanti senza far scadere il tutto. È comunque una serie coinvolgente, e mi capita spesso di pensare a quando uscirà la prossima puntata in modo da organizzarmi per vederla subito: ottimo segno! La prima puntata della quinta stagione non mi ha entusiasmato, ma la voglia di vedere come si sviluppano le cose è ancora alta, quindi… per ora il mio giudizio è più che positivo!

_CURIOSITÀ ::

Dalla quarta serie in poi è nata una sorta di parodia di Game of Thrones all’interno della serie. L’Empirical infatti riesce ad ottenere l’esclusiva della saga “CROWN OF KINGS” dell’autore Edward L.L. Moore (hahahahaha) un vecchietto dalla barba bianca (!) il cui unico scopo sembra sia quello di toccare il culo alle modelle… l’ultimo volume che pubblicherà (succede nella prima puntata della quinta stagione) sarà “le cronache di PAN PAN”, dove Pan Pan è appunto la “regina” di cui è costretta a vestire i panni la povera Liza (vedi foto).
Ora: da fan assoluta di GoT (quando va in onda mi sveglio alle 3 del mattino per vedere la puntata in parallelo all’America) alcune cose le trovo abbastanza discutibili, ma devo dire che la carica comica della cosa è gestita molto bene dagli sceneggiatori. Però la domanda sorge spontanea: George R.R. Martin è un molestatore?
NO, VERO???

 

 

Articolo creato 79

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto