Raffaella Macchi – l’intervista “Goodbye Jude: la scelta del Crowd Publishing”

Raffaella Macchi ha appena pubblicato, con la casa editrice BookaBook, il suo primo romanzo Goodbye Jude (trovate la trama QUI).

L’autrice è nata a Varese nel 1967. Dopo la laurea in Giurisprudenza ha esercitato la professione di avvocato a Milano e a Varese, dove vive con il marito, tre figli e un Jack Russell.

In questa intervista ci parla proprio del suo romanzo e della scelta di affidarsi al Crowd Publishing.

_________________________________________________________________

Chicklit Italia: Ciao! Intanto complimenti per la tua prima pubblicazione! Da cosa nasce “Goodbye Jude“?

Raffaella Macchi: La lettura e la scrittura hanno sempre fatto parte della mia vita; il romanzo nasce però da una convalescenza che mi ha costretto a letto per diversi mesi. Al mio risveglio, ogni mattina, si presentava Eleonora (la protagonista di Goodbye Jude) e io non potevo fare a meno di raccontare la sua storia.

CI: Come sei arrivata a BookaBook e al Crowd Publishing? Lo consiglieresti a chi vuole pubblicare il suo primo romanzo?

RM: Ho scoperto Bookabook grazie a The world of dot, uno studio di grafica che lavora nel settore editoriale. Per un esordiente è sicuramente un’ottima opportunità sia per sondare l’interesse del pubblico nei confronti del romanzo che per mettere alla prova la propria convinzione e determinazione. Nel mio caso l’esperienza è stata molto positiva e la campagna è andata bene oltre ogni aspettativa.

CI: Come è nata la tua protagonista? Nel libro specifici che non sei tu, a chi ti sei ispirata?

RM: Eleonora è una giovane donna in carriera, come molte donne della nostra epoca, in bilico tra una vita professionale intensa e frenetica e il desiderio di avere tempo per se stessa, di trovare il vero amore e il suo posto nel mondo.

CI: Nella parte finale del volume ringrazi tuo marito per aver accettato le tue nuove scelte di vita, siamo curiosi: puoi dirci a cosa ti riferisci?

RM: Sto scrivendo un nuovo libro e ho deciso di frequentare una rinomata scuola di scrittura. Un po’ come Eleonora, sono a un punto di svolta della mia vita!

CI: Il romanzo è costellato di citazioni letterie e cinematografiche, ma dobbiamo chiedertelo: sei una fan di Jude Law? 

RM: Adoro le commedie romantiche in stile Nancy Meyers e ovviamente L’amore non va in vacanza è una delle mie preferite. Di certo senza Jude Law quel film non sarebbe piaciuto così tanto a noi donne!

CI: Dopo i 2/3 del romanzo arriva un bel colpo di scena (niente SPOILER, ve lo promettiamo!): l’idea ti è venuta mentre scrivevi o lo avevi pianificato?

RM: Nessuna pianificazione ma un’evoluzione della storia giorno dopo giorno, come se gli avvenimenti fossero naturali e spontanei.
CI: A quando il prossimo romanzo?

RM: Spero presto 🙂

_________________________________________________________________

Ringraziamo BookaBook e Raffaella Macchi per la disponibilità!

Articolo creato 48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto